Sei in » Politica
31/03/2017 | 12:48

Il Movimento 5 Stelle si conferma in prima linea nella battaglia contro il progetto TAP e, per domenica 2 aprile, organizza un corteo sul lungomare di San Foca con partenza prevista dall'ingresso del porto alle ore 14.


Alessandro Di Battista


San Foca. Mancava soltanto lui a rimarcare l'impegno a 5 Stelle contro il gasdotto della Trans Adriatic Pipeline, il tunnel che trasporterà il gas metano dall'Azerbaijan fino al Salento. Mancava, ma ci sarà: Alessandro Di Battista si unirà al corteo di protesta previsto per domenica 2 aprile, sul lungomare di San Foca.
  
Con lui, gli altri volti noti della protesta presa a cuore dal Movimento, Maurizio Buccarella, Lello Ciampolillo, Diego De Lorenzis, Daniela Donno, Barbara Lezzi, Cristian Casili, Antonella Laricchia e Antonio Trevisi.
  
Consiglieri regionali, parlamentari salentini, tutti schierati per dire un solenne No al tunnel della Multinazionale svizzera, accusato di essere dannoso per l'ambiente.
 
Ancora una volta, ci saranno i sindaci, capeggiati dal primo cittadino di Melendugno Marco Potì, gli attivisti del Comitato NoTap e giovani, donne, anziani e bambini, tutti “dissidenti”.
 
Mancherà, e l'anima della protesta non glielo perdona, il presidente Michele Emiliano che tuttavia promette battaglia al gasdotto per via legale e burocratica; a lui deve la magra figura delle ultime ore la ex bracciante Bellanova, viceministra oggi simbolo del renzismo, che negli anni ha dimostrato di aver cambiato idea sul conto del gasdotto in coincidenza del cambio di corrente politica intestina al PD (un tempo dalemiana, oggi renziana di ferro ndr).
 
"Renzi ed Emiliano continuano ad utilizzare TAP come argomento di scontro per una battaglia tutta interna al PD giocata sulla pelle dei pugliesi e della Puglia. Questa manifestazione - fanno sapere i cinquestelle - sarà per noi l’ennesima occasione per informare ed essere al fianco dei cittadini pugliesi in questa battaglia per la difesa del nostro territorio”.
  
L’appuntamento è sul lungomare di San Foca, dove alle ore 14.00 partirà il corteo dall’ingresso del porto. Successivamente i cinquestelle terranno un’agorà direttamente sul lungomare. La conclusione dell’evento è prevista per le ore 16.
  
“Questa manifestazione - concludono i cinquestelle - sarà per noi l’ennesima occasione per informare ed essere al fianco dei cittadini pugliesi in questa battaglia per la difesa del nostro territorio”.
 




Autore: Valentina Petrucci

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |