Sei in » Attualità
28/03/2017 | 10:01

Ha riaperto questa mattina il cantiere Tap a Melendugno: dopo l'ok dal Ministero e dal Consiglio di Stato, la multinazionale del gas è intenzionata a portare a termine il progetto. Manifestanti sul posto dalle prime luci dell'alba: la Polizia è in assetto antisommossa.


Le proteste contro il gasdotto sotto gli occhi della Polizia


San Foca. È un vero e proprio cantiere blindato quello che sta per essere riaperto a Melendugno da parte di TAP. La multinazionale del gas, intenzionata a portare il gas in Italia direttamente dall’Azerbaijan attraverso un mega condotto che attraversa in Mar Adriatico per poi approdare in Salento, ha ottenuto ieri un altro ‘via libera’ da parte del Consiglio di Stato (e quello decisivo del Ministero) che ha, così, respinto gli appelli proposti dal Comune di Melendugno e dalla Regione Puglia e adesso è pronta a portare a termine il progetto. 
 
Dopo l’ultima settimana passata tra le roboanti proteste da parte degli attivisti del movimento NoTap, dei sindaci della zona, dei parlamentari del Movimento 5 Stelle e di decine e decine di cittadini che si oppongono alla realizzazione del gasdotto, il clima si è surriscaldato all’inverosimile e oggi, giornata di riapertura del cantiere, nella zona del melendugnese lo scenario sembra quello di guerra.
 
La cittadina salentina, infatti, è presidiata in ogni angolo da parte delle forze dell’ordine che hanno creato un cordone preventivo attorno al cantiere per permettere un corretto svolgimento dei lavori, ma ciò che si teme è che l’esasperazione dei manifestanti possa trasformarsi in breve in altro.
 
Furgoncini della Polizia blindati, caschi blu in assetto antisommossa, elicotteri in cielo per monitorare ad ampio raggio la zona. Presidiati anche i vari accessi a Melendugno lungo le principali strade dell’hinterland: offlimits per tutti.
 
La protesta odierna è partita dalle prime luci dell’alba, ma alcuni mezzi della Trans Adriatic Pipeline sono già operativi nel cantiere di San Foca.




La Polizia presidia il cantiere Tap
I manifestanti NoTap
Le forze dell'ordine nei pressi del cantiere
Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |